Studio Dalla Dea

Benvenuto

 

Corsi per Aziende e Professionisti

 

Corsi per Centri Benessere

Studio Dalla Dea - Business Coaching and Training

Parlare non è vendere

Stai realmente portando avanti una trattativa di vendita da vero consulente quando poni domande strategiche e dai la possibilità a chi ti sta di fronte di entrare in empatia con te, di dirti ciò che sta cercando, ciò di cui sente il bisogno, che stimola il suo interesse e che desidera veramente.

Stai vendendo solo se ascolti con attenzione, se non sormonti l’interlocutore mentre sta parlando, se rispetti il suo modo di pensare e di agire se, in qualche modo, riesci a vedere in lui od in lei una persona cara in cerca di un aiuto professionale.

Leggi tutto...

   

Chi stiamo cercando di diventare?

Otteniamo risultati sempre e solo negli ambiti in cui siamo disposti ad investire.

Il tempo che dedichiamo costantemente a qualche cosa torna, con gli interessi.

Se utilizziamo mezz’ora al giorno per sviluppare una competenza che ci appassiona, presto ne vedremo maturare i frutti.

Allo stesso modo, se ogni giorno lasciamo spazio alla pigrizia, al lamentio o all’autocommiserazione, questo modo di fare diventerà inevitabilmente parte di noi.

La differenza tra quello che sei ora e che eri cinque anni fa è in gran parte figlia di come hai utilizzato il tuo tempo lungo la strada.

Leggi tutto...

   

No, non sempre va tutto bene

È naturale cercare a volte una sorta di rassicurazione.

La maggior parte di noi vuol credere che le scelte che fa sono quelle più giuste, che tutto andrà bene.

Coloro che lavorano con il cuore e ancor più quelli che iniziano qualcosa di nuovo sanno perfettamente di cosa sto parlando.

Infatti come potresti procedere sapendo che c'è una buona probabilità che le tue azioni non riusciranno, che le cose potrebbero peggiorare, che tutto potrebbe non finire nel migliore dei modi?

Per avere conforto, cerchiamo inconsapevolmente rassicurazione.

E per confortarci (e per non farci soffrire) a volte, le persone ci dicono cose in cui non credono. E per lo stesso motivo, a volte, noi mentiamo a noi stessi.

No, non tutto va sempre “tutto bene”.

Leggi tutto...

   

Il dodecalogo della Squadra vincente

Il dodecalogo della squadra vincente, sintetizza un lungo sforzo di ricerca delle parole, dei termini "giusti per raccontarsi", nella convinzione che ciò non costituisce "un esercizio virtuale, fatto tanto per passare il tempo", ma risponde alla volontà di trovare nel codice linguistico quella sintesi tra caratteristiche della persona e dell'organizzazione che costituisce l'essenza del modello organizzativo stesso.

L'idea alla base è che sono i valori a sospingere le azioni: senza valori non c'è sviluppo.

I valori sono l'identità di un gruppo: danno forza e coerenza alle azioni, permettono di lavorare in autonomia, mantenendo grande impegno morale e chiarezza negli obiettivi.

Per ciascun Centro, pertanto, i valori forniscono un linguaggio comune e guidano i comportamenti aziendali nella costante interazione col mercato.

La ferma convinzione che alla base delle azioni e dei comportamenti, anche quelle di tutti i giorni, vi debba essere un profondo impegno morale individuale diviene tutt'uno con la particolare attenzione e fiducia nelle persone e nella loro voglia di fare: è nelle loro mani, infatti, la possibilità di cogliere tutte le opportunità per un successo che è il patrimonio di tutti.

Il Dodecalogo della squadra vincente può sostenere e rafforzare la l’insieme dei valori del proprio Centro, fornendo indicazioni finalizzate a far sì che si crei all'interno di esso un clima positivo, foriero di una mentalità comune e integrata.

Leggi tutto...

   

Chiarire i propri valori per conseguire il successo

Quando i risultati non si possono prevedere in anticipo, è l’azione stessa che crea l’obiettivo.

Invece di seguire un copione, le aziende che sanno muoversi nel contesto attuale recitano, per così dire, “a soggetto”.

S’identifica un canovaccio generale per far partire gli attori.

Poi questi ultimi sperimentano vari scenari, sviluppano la trama interagendo tra di loro e creano a ogni performance un’esperienza diversa.

Per poter seguire questa strada è però necessario chiarire a sé stessi ed ai membri della Squadra i valori che ci contraddistinguono.

Leggi tutto...

   

Professionalità vuol dire portare a termine i propri obiettivi sempre e comunque

Non importa che tu sia un manager, un libero professionista, un impiegato: esistono semplici regole che possono portarti direttamente sulla strada del successo, se solo ti impegni ad applicarle.

Stimo siano tre le più significative. Eccole:

a) Professionalità vuol dire portare a termine i propri obiettivi sempre e comunque.

Se sai che oggi puoi finire ciò che ti è stato assegnato, non rimandare a domani, solo perché il tuo orologio segna che la giornata di lavoro volge al termine.

Questa piccola buona abitudine può infatti aumentare la tua produttività dal 50 al 100%.

Leggi tutto...

   

Il plusvalore della passione

Se una azienda vuole ottenere o mantener il successo, deve far sì che ogni dipendente sia messo in grado di esprimere tutto il suo potenziale.

Da cui la centralità dell'uomo.

L'innovazione tecnologica (ovvero una nuova combinazione dei fattori produttivi), quella di prodotto, i profitti e via dicendo sono risultati che dipendono sempre e comunque dall'uomo.

Un uomo (o una donna) profondamente impegnato e motivato.

Questa nuova tensione ideale, che deve animare ogni attore del sistema azienda, è rivolta al pieno soddisfacimento del cliente esterno.

Leggi tutto...

   

La crisi è alle spalle

La crisi è alle spalle: sembra proprio che la ripresa economica sia partita.

I seppur ancora insufficienti progressi dell’occupazione, ottenuti anche grazie all’entrata a regime della riforma del mercato del lavoro, hanno avuto una ricaduta positiva sul reddito, di cui hanno beneficiato in parte anche i giovani, fino a poco tempo fa esclusi dalla ripresa.

Tassi di interesse molto bassi e assenza di pressioni inflazionistiche significative sul fronte dell’energia hanno inoltre ridotto il peso del costo dei mutui e reso più facile fare fronte alle spese per le bollette, contribuendo a rendere meno stringente il vincolo di bilancio.

Nonostante il quadro più favorevole, i comportamenti delle famiglie sembrano restare improntati alla prudenza.

I dati Istat di contabilità nazionale relativi all’ultimo trimestre evidenziano che, a fronte di un discreto recupero del reddito disponibile, le famiglie hanno scelto di risparmiarne una parte crescente, a scapito dei consumi.

In questa situazione di mercato ancora non facile per il nostro Settore, uno dei modi più semplici per costruire un PIL (prodotto interno lordo) positivo aziendale è di riposizionare le spese mensili al livello più basso possibile.

Leggi tutto...

   

Pagina 1 di 14

Suggerisci ai tuoi amici!

Calendario Eventi

Ultimo Mese Luglio 2017 Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
week 26 1 2
week 27 3 4 5 6 7 8 9
week 28 10 11 12 13 14 15 16
week 29 17 18 19 20 21 22 23
week 30 24 25 26 27 28 29 30
week 31 31

Iscriviti alla newsletter

* campo obbligatorio
TI TROVI QUI: Home

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la cookies policy